Calze della Befana fai-da-te: 7 idee da copiare

Quest’anno, vietato fare scorta al supermercato: le calze della Befana più belle sono quelle fatte in casa, usando materiali di riciclo e tanta fantasia. Ecco sette idee facili e veloci da realizzare con i bambini e personalizzare a piacere. 1. Con una vecchia sciarpa. Basta disegnare la sagoma di una calza sul cartamodello (oppure stamparne […]

Calza della Befana con una vecchia sciarpa – Unideanellemani.it

  1. Con una vecchia sciarpa. Basta disegnare la sagoma di una calza sul cartamodello (oppure stamparne una dal web, come quelle del blog Unideanellemani), quindi riportarla con un gessetto bianco su una vecchia sciarpa di lana piegata a metà. A questo punto tagliate e cucite i bordi, lasciando aperto quello superiore con le frange. Per rifinire, decorate a piacere con applicazioni di stoffa, bottoni, nastri, addobbi dell’albero di Natale, ecc.
  2. Con un guanto da forno. Procuratevi un guanto da forno grande, possibilmente in tinta unita, e rifinite l’imboccatura con ovatta bianca. Decorate a piacere, magari ricamando il nome del destinatario o dipingendolo con colori per stoffa, e appendete usando l’apposito occhiello: facile e divertente!
  3. 3. Con il decoupage. L’idea è quella di rivestire una scatola di cartone (vanno benissimo quelle delle scarpe) con ritagli di carta raffiguranti calze della befana di vario tipo. La tecnica è quella del decoupage su cartone: una volta ritagliate le sagome, si applicano una ad una pennellandole sulla scatola con una soluzione di acqua e colla vinilica (una parte per due parti). Una volta ricoperta tutta la superficie, lasciate asciugare e rifinite con uno strato di vernice di finitura specifica per decoupage lucida o opaca.

    4. Con i tappetini del bagno. Ebbene sì, anche i vecchi tappetini del bagno in spugna rinascono a nuova vita: è l’idea del blog Apartment Therapy (in foto). Indispensabile la macchina da cucire per via del forte spessore.

    5. All’uncinetto. E’ la soluzione perfetta per le amanti del crochet: prima si realizzano tanti centrini colorati di forma tonda o esagonale, poi si assemblano fino ad ottenere la forma di una calza nelle dimensioni desiderate. L’idea in più? Al posto di una calza grande, tante calze mignon da appendere una accanto all’altra.

    1. Con il cartone. Ecco un’idea dedicata ai più grandi, che invece di caramelle e dolciumi ameranno ricevere un augurio personalizzato (o magari la classica “mancia”. Ritagliate sul cartone una sagoma a forma di calza, dipingetela a piacere con le tempere o i pennarelli per stoffa, incollate sul retro una busta o una tasca di cartoncino rosso e infilate all’interno il biglietto.  Semplice, ma di sicuro effetto.
    2. Con i nodi. Per chi non possiede una macchina da cucire e ha poca dimestichezza con ago e filo, la soluzione geniale è la calza di stoffa che si assembla con i nodi, scovata sul sito do-it-yourslef Fleecefun.com(in foto). Direttamente sulla stoffa scelta, si disegnano le sagome di due calze una dentro l’altra. Dopo aver tagliato lungo il bordo della più grande, si praticano tanti tagli verticali fino al bordo della più piccola: una volta sovrapposti i due lati, basta fare tanti nodi con le striscette di tessuto e il gioco è fatto.

Author: LabMaster

Share This Post On
Share This