Come realizzare un pannello montessoriano

Secondo il celebre “Metodo Montessori” i bambini nei primissimi anni di vita sono dei piccoli esploratori, conoscono il mondo grazie all’utilizzo dei sensi, primo fra tutti il tatto. Ed è proprio grazie a questi sensi che i bambini sperimentano la fantasia, la creatività e imparano a diventare autonomi, obiettivo fondamentale per il concetto Montessori. Un ottimo strumento, ideato apposta per raggiungere questo scopo è il “Pannello Montessoriano”, un gioco o metodo di apprendimento che potrete anche acquistare in diversi punti vendita ma il nostro consiglio è quello di realizzarne uno in casa! Realizzare un Pannello Montessoriano non è complicato, potrete riciclare oggetti o comprarne di economici e il vantaggio sarà quello di creare uno gioco personalizzato per il vostro bambino. Se seguirete questa guida vi mostreremo in pochi passi come realizzare il famoso “Pannello Montessoriano”.

 

Occorrente

  • pannello di compensato o legno, chiavistelli, catene, lucchetti con chiavi, rotelle, stringhe, velcro, interruttori, specchio infrangibile

Per realizzare il pannello la prima cosa da fare è recuperare il materiale necessario, se non lo possedete in casa, troverete l’occorrente in uno di quei negozi di bricolage. Scegliete per il vostro pannello degli oggetti che possano stimolare la curiosità del bambino e possa così intrattenerlo per un po’ nell’attività. Il nostro consiglio è quello di utilizzare un pannello di compensato di una dimensione consona all’età del bimbo, non deve essere né troppo grande, né estremamente maneggevole. Sono tanti gli oggetti che si possono installare sul pannello, i più utili e interessanti sono: chiavistelli, catene, lucchetti da aprire, pezzi di tessuto da toccare, interruttori, specchietti infrangibili, luci e tanto ancora.

Assemblaggio

Una volta scelti con cura tutti gli oggetti, accertatevi di installarli in modo che non si possano staccare ed essere un pericolo per i bambini. È importante che non esageriate con le attività, il pannello non deve risultare troppo pieno di oggetti ma abbastanza ordinato in modo tale che il bambino riesca a capire i vari utilizzi e riesca a scegliere senza difficoltà con cosa giocare. Gli oggetti vanno posizionati senza un determinato ordine, l’importante è che seguano una determinata logica. Se ad esempio inserite una catena con un lucchetto, accanto dovrete posizionare un filo con la chiave che lo apre.

 

 

Vista e tatto

Anche se è un’attività finalizzata all’apprendimento, il pannello rimane sempre un gioco, il vostro compito sarà quello di ultimarlo con colori, pitturandolo o incollando adesivi. Un’idea carina è quella di posizionare, nella parte alta del pannello, il nome del vostro bambino. In questo modo appagherete la vista del bambino. Per quanto riguarda il tatto, potrete inserire pezzi di stoffa di vario genere, spugne e velcro che diano sensazioni totalmente differenti e quindi interessanti per il bambino. Se seguirete questi pochi consigli creerete un gioco che il vostro bambino amerà.

Author: LabMaster

Share This Post On
Share This